Convegno Edifici Storici. Restauro e Risparmio Energetico: Nuove Tecnologie per Nuove Prospettive – marzo 2014

imMax2

Restaurare un immobile storico significa contribuire alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio culturale nazionale.

 

Restaurare un immobile storico in chiave energetica significa diminuire i consumi e tutelare l’ambiente.

 

Questo lo spirito con cui è nato il convegno “Edifici Storici. Restauro e Risparmio Energetico: Nuove Tecnologie per Nuove Prospettive“, promosso dall’A.D.S.I. Lazio Giovani con il dipartimento di architettura del MAXXI e in collaborazione con il MIBACT-PABAAC SERVIZIO ARCHITETTURA CONTEMPORANEA.

 

Un argomento questo particolarmente importante in un momento in cui la riduzione del consumo di energia negli edifici è una priorità nell’ambito degli obiettivi «20-20-20» in materia di efficienza energetica, imposta dalla Comunità Europea per un patrimonio edilizio ancora responsabile del consumo del 40% dell’energia disponibile. La Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 maggio 2010, impone a tutti gli stati membri di fissare i requisiti minimi di prestazione energetica secondo le tipologie edilizie. Tendenzialmente anche per gli edifici oggetto di importanti ristrutturazioni, l’obiettivo è quello di renderli completamente autosufficienti e quindi a zero emissioni entro il 2018.

 

Per gli edifici storici vincolati, la definizione dei requisiti, dei parametri e la scadenza degli obiettivi d’intervento da rispettare, risultano essere ancora oggi molto incerti se non addirittura contraddittori.

 

In funzione di questo importante impegno da rispettare, il convegno vuole facilitare l’apertura di un dialogo fra tutti i soggetti coinvolti in questa impresa: il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le amministrazioni competenti, gli architetti specializzati, l’industria del settore e gli associati A.D.S.I., che per primi hanno sperimentato questi tipi di interventi.

 

Sabato 22 Marzo nell’Auditorium del MAXXI, Via Guido Reni, 4/A – Roma

 

Il Responsabile Gruppo Giovani A.D.S.I. Lazio

Anna d’Amelio Carbone

 

Allegati utili:

Invito

Comunicato stampa

Brochure relatori

Atti del convegno

 

Interventi Mattina

Renata Codello
Dirigente Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e laguna

 

Cinzia Abbate
AeV Studio Associato Abbate e Vigevano

 

Maria Beatrice Andreucci
Xystus landscape architects

 

Elena Rigano
Laboratorio di architettura ecologica
“Il restauro energetico tra tutela e innovazione: soluzioni per edifici storici efficienti”

 

Ulrich Klammsteiner
CasaClima

 

Livio de Santoli
Università di Roma La Sapienza

 

 

14:00 Ripresa Lavori – Progetti, tecnologie e benefici – Tavola rotonda

 

Luciano Cupelloni

Università di Roma La Sapienza

 

Stefano D’Amico
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

 

Costantino Lato
Gse Gestore dei Servizi Energetici

 

Alessandro Pandolfo
Secco Sistemi

 

Stefano Panunzi
Dipartimento di BioScienze e Territorio – Universita’ del Molise: AIVEP Associazione Italiana Verde 

 

Massimiliano Troiani
Of Counsel Studio legale e tributario Tonucci & Partners

 

15:30 Esperienza e prospettive – Tavola Rotonda
Carlo Birrozzi
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Molise

 

Alberto R. Motterle
Heritage – Villa Zileri – Monteviale – Vicenza

 

Daniele Elow Kihlgren

Albergo Diffuso Santo Stefano di Sessanio – Abruzzo

 

Andrea Pannocchieschi d’Elci
Società Agricola Anqua – Radicondoli – Siena

 

Giannozzo Pucci
Palazzo Pucci – Firenze

 

Francesco Simonetti Cenami
Tenuta dello Scompiglio – Capannori – Lucca

 

Laura Zen
Cascine Pallavicini – Santena – Torino

 

Ferrante Zurla

Palazzo Videserti di Milano e Palazzo Zurla di Ripalta Arpina

 

 

Interventi Programmati

 

Matteo Rossi