40esimo

 

L’A.D.S.I. Lazio, costituita il 12 maggio 1977, è stata fondata da Oretta Massimo Lancellotti che ha ricoperto la carica di primo presidente regionale.

 
Nel corso degli anni si sono succedute le presidenze di:

Venceslao Spalletti Trivelli

Livia Pediconi Aldobrandini

Giovanni Serlupi Crescenzi

Novello Cavazza

Moroello Diaz della Vittoria Pallavicini

Francesco Sforza Cesarini

 
Dal 21 maggio 2018 la presidenza di sezione è affidata a Filippo Massimo Lancellotti. 
 

La sede regionale ha ospitato l’Assemblea dei Soci a Roma, nei primi anni di vita del Sodalizio ed in seguito nel 1988, nel 2007 e nel 2012 anno del XXXV° Anniversario e nel 2017 per le celebrazioni dei XL anni del Sodalizio.

 

L’A.D.S.I. Lazio è nata successivamente alla costituzione dell’Associazione Nazionale, consapevole della straordinaria ricchezza di beni storici presenti sul territorio della regione, tant’è vero che la compagine associativa sin da subito fu molto corposa.

 

L’opera di proselitismo nonché di sensibilizzazione è cresciuta negli anni, e la sede regionale ha sentito la necessità che, per tutelare il patrimonio storico-artistico di proprietà privata, era necessario e lo è ancora, organizzare numerose iniziative per coinvolgere il grande pubblico. Dopo anni di apertura dei cortili, si avvertì l’esigenza del grande pubblico di avvicinarsi con maggiore slancio e partecipazione alle dimore storiche, si captò pertanto la nobile curiosità di quanti, appagati dalla splendida vista delle maggiori corti romane, aspiravano a vivere con maggiore familiarità un patrimonio che sino ad allora era stato loro pressoché precluso. Fu da questa intuizione che nacque Capolavori da scoprire ancora oggi al più prestigiosa manifestazione organizzata dalla sede regionale che ha permesso negli anni, alle migliaia di entusiasti visitatori, non solo di ammirare l’interno di straordinari palazzi, ma di consultare collezioni private di opere d’arte sino ad allora ad esclusivo godimento dei proprietari. La manifestazione ha registrato oltre 10.000 visitatori!!!

 

Il valore affettivo, l’interesse, l’attenzione e l’impegno nella conservazione della casa tramandata dagli avi di generazione in generazione sono stati i presupposti che hanno spinto tutti i presidenti regionali succedutisi ad aderire con grande slancio e passione all’Associazione, coinvolgendo tutti quei proprietari appassionati alla loro storia, alle loro tradizioni e con la precisa volontà di conservare gli immobili di loro proprietà affinché il loro particolare valore culturale, artistico e storico fosse tramandato alle generazioni future.

 

Le istituzioni locali hanno sempre compreso la grande importanza della conservazione degli immobili storici da parte degli stessi proprietari, gli unici che possono mettere amore, passione e senso di responsabilità nel mantenimento e nella salvaguardia della loro storia raccontata dalle mura antiche di centinaia di anni delle loro case.

 

E’ evidente come negli anni si sia riconosciuto eguale valore sia all’attività di tutela giuridica e fiscale dei beni storici privati, che ai propositi più eminentemente culturali del Sodalizio, certi che la giusta armonia tra le due direttrici sia alla base stessa della vita dell’A.D.S.I. e delle istanze che da oltre  40 anni, appassionatamente, porta avanti.