L’A.D.S.I. Calabria, costituita il 27 marzo 1987, è stata fondata da Rinaldo Chidichimo che assieme al ristretto Comitato Direttivo elesse, primo presidente regionale, Luigi Giannone.

 

Nel corso degli anni si sono succedute le presidenze di:

Gianpietro Sanseverino di Marcellinara

Francesco Saverio Mollo

Francesco Zerbi

 

Dal 26 marzo 2016 la presidenza di sezione è affidata a Gian Ludovico de Martino di Montegiordano.

 

Tra le varie iniziative organizzate dalla sede regionale, si deve l’importante pubblicazione edita nel 2011 “Dimore Storiche in Calabria”.

 

Fuori dai maggiori centri cittadini, le più antiche dimore della Calabria sono in genere costituite dalle rocche feudali, che tra il XV ed il XVI secolo diventano muniti castelli, non di rado riadattati per migliorarne le funzioni abitative, al cessare di quelle eminentemente difensive. Sovente le trasformazioni per le mutate esigenze dovevano porre rimedio alle gravi menomazioni causate dai terremoti ed in molti casi si assiste alla costruzione ex novo di veri e propri palazzi, ormai discosti dalla rocca e posti al centro abitativo.

 

L’A.D.S.I. Calabria per diffondere in maniera ancora più capillare l’operato dell’Associazione, inviò a tutti i proprietari di monumenti nazionali e di dimore storiche locali, una brochure descrittiva contenente gli scopi e l’insostituibile opera a favore degli immobili vincolati.

 

La regione, a causa della difficoltà dei suoi collegamenti interni, ha difficoltà – in alcuni casi -, nell’aggregare un notevole gruppo di soci; al contempo invece, laddove sussistono problematiche ambientali ed i sommovimenti, hanno invece rafforzato la capacità di lottare insieme. A questo va aggiunto che per fortuna non mancano esempi rappresentanti da chi pensa invece che sia giusto lottare per la difesa e la conservazione di immobili da tramandare alle generazioni future e che costituiscono una parte fondamentale della nostra identità culturale.