L’A.D.S.I. Abruzzo,  costituita il 6 luglio 1986, è stata fondata da Aldo Maria Arena che ha ricoperto la carica di primo presidente regionale ed oggi quella di Presidente Onorario di sezione.

 

Nel corso degli anni si sono succedute le presidenze di:

Francesca Paola Ricci Michetti

Lina de Lutiis Gizzi

Massimo Lucà-Dazio

Roberto Di Paola presidente ad interim dal 21/12/16 al 23/06/18
 

Dal 23 giugno 2018 la presidenza di sezione è affidata a Ludovico Basile.

 

La sede regionale ha ospitato l’Assemblea dei Soci nel 1989 e nel 2005 a Pereto (AQ).

 

Durante i primi anni di attività, l’A.D.S.I. Abruzzo si è imbattuta nel problema del reclutamento, poiché, nonostante la ricchezza di edifici storici, la grande maggioranza di essi erano di proprietà della chiesa, di enti pubblici, oppure concentrati nelle grandi città divisi in condomini, alcuni degradati, i cui svariati proprietari, alcune volte con parcelle esigue, non avevano l’interesse e la comprensione del bene che ha di solito la famiglia proprietaria di tutto o gran parte dell’immobile. Con il passare del tempo però i proprietari di immobili vincolati iniziano a sottoscrivere la propria adesione – circa 60 -, che per un territorio relativamente povero, è un numero che fa ben sperare.

 

Nel 2009 purtroppo la Regione Abruzzo ha subito i contraccolpi del tragico evento sismico che ha riguardato, non solo L’Aquila, ma larga parte del territorio e, di conseguenza, l’attività della sede regionale è stata incentrata a cercare una soluzione che attutisse e abbreviasse i tempi di sofferenza di chi tanto ha perso; ad oggi tale missione non è ancora conclusa!

 

Nel 2011, in virtù della decisione del Consiglio Nazionale A.D.S.I. di devolvere all’emergenza terremoto il contributo ricevuto dai Soci attraverso il 5×1000 del 2008, la sede regionale ha potuto sovvenzionare il restauro della storica Porta Bazzano de L’Aquila con l’apposizione di una lapida commemorativa:

“Questa antica porta civica, che nel XV secolo, vide l’eroismo delle genti Aquilane contro le milizie di Braccio da Montone, resa inagibile dal terremoto del 2009, è stata restaurata e riportata al pristino splendore dall’Associazione Dimore Storiche Italiane, a cura della Sezione Abruzzo”.