“12” restauri: Palazzo Carelli Ingravalle – Bisceglie, Barletta-Andria-Trani

Il senso di legame a doppio filo che ormai unisce la famiglia al palazzo, nonché il piacere di sentirsi chiusi e protetti, alleviano il quotidiano peso della gestione dell’edificio stesso e nei momenti in cui serve un conforto, un dialogo, si rendono conto di essere inconsapevolmente protagonisti, non tanto dell’acquisto ma piuttosto di una scelta di vita.

 

La storia, il recupero della memoria e il rispetto di quello che è stato, ha indotto Massimo Ingravalle a lasciare inalterata la connotazione rococò del palazzo e a recuperarla laddove successivi interventi ne avevano alterato l’origine e l’aspetto.

 

L’intervento di restauro ha avuto inizio nel 1992 ed è terminato nel 2007. Il ripristino degli interni, grazie a decori, infissi, pavimentazioni e arredi tra loro perfettamente coerenti, rende il palazzo un valido exemplum di bellezza recuperata con perizia e sensibilità.
 
L’architetto Alberto La Notte, racconta con minuziosi dettagli, i vari processi di restauro che egli stesso ha curato.