“12 Architetture Rurali”: Mulino Eroli – Narni, Terni

Il mulino sorge sulla riva del fiume Nera, a ridosso delle rovine del ponte romano di Augusto e dell’antica via Flaminia, luogo che è stato teatro di numerosi avvenimenti storici.

 

Un tempo immerso nel fiume, il Mulino Eroli, con il passare del tempo e grazie all’equilibrata opera umana, si è armonicamente integrato con l’ambiente circostante ed inoltre i giardini realizzati lungo delle rive del fiume, presentano una grande varietà di specie botaniche.

 

In genere finalizzato alla macina o alla spremitura, il mulino evoca anche ulteriori significati come la distruzione, conservazione, nuova produzione che non sono attività contrapposte, ma presentano diversi aspetti coesistenti della vita come simbolo di testimonianza di una attenzione collettiva finalizzata a rendere possibili le azioni a scala ridotta senza esclusioni.