“12″ Portali – anno 2014

def

A partire da oggi pubblichiamo ogni mese uno dei portali che fanno parte del nuovo volume12”, un progetto editoriale realizzato dall’Associazione Dimore Storiche Italiane come dono ai suoi Associati. 12” ha qualcosa del calendario, infatti documenta ogni anno altrettanti beni architettonici e culturali per raccontarli da un punto di vista nuovo, sia visivo che culturale. Il primo volume contiene i portali di accesso di palazzi castelli e ville, a nord e a sud, dal medioevo fino al risorgimento, nelle grandi città e nei paesi. “12” è un omaggio a tutti i proprietari, che con passione e competenza conservano e tramandano il nostro splendido patrimonio storico.

 

Ogni mese è dedicato ad un portale diverso. Per ogni portale vi sono due immagini, una d’insieme e una di dettaglio, e il racconto di chi vive nella Dimora ogni giorno. Ogni proprietario ha narrato storie, ricordi, impressioni, sensazioni. La trama è costituita dal rapporto strettissimo dei proprietari con le loro Dimore, dall’impegno profuso nella manutenzione, dalla creatività delle soluzioni, da cui emerge infine la quotidianità, il passare delle generazioni, il fluire del tempo.

 

Aperto o chiuso, il portale protegge la Dimora e si apre sul mondo circostante, città o paese che sia; è il luogo dello scambio tra privato e pubblico. Ognuno di essi ha accolto personaggi, famiglie, secoli di storia. La scelta dei portali acquista un significato attualissimo perché le Dimore e i loro abitanti si confrontano con la quotidianità della vita, che oggi impone difficoltà crescenti a causa del traffico, rumore, inquinamento, ambulanti, tavolini, rifiuti, insomma il degrado urbano e i fenomeni di massa che affliggono molte città e che le amministrazioni locali spesso faticano a governare. Le Dimore offrono alla tumultuosa quotidianità la loro immobile dignità, irradiano bellezza e cultura, continuità con un passato glorioso che si rinnova.

 

12” non si ferma qui, è un progetto ambizioso, una pubblicazione snella che ambisce a diventare collana. In futuro tutte le Regioni saranno coinvolte e ci saranno nuovi argomenti tra cui ad esempio scaloni monumentali, pavimentazioni, finestre, arredi.

 

Filippo Massimo Lancellotti